Differenza tra Cornamusa e Zampogna

La Zampogna Molisana e la Cornamusa Scozzese

Piero Ricci: La Zampogna Molisana e la Cornamusa Scozzese: Affinità e differenze.

Il termine “zampogna” è preferito dagli etnomusicologi per indicare genericamente gli strumenti ad ancia muniti di otre, riservando il termine “cornamusa” ad alcune sue realizzazioni specifiche: grosso modo si distinguono due famiglie, quella “mediterranea” e quella del centro-nord Europa. Comune alle due famiglie è la sacca che permette di suonare simultaneamente parecchie “canne sonore”.

In Italia settentrionale ne sono sopravvissute poche forme(di cornamuse), tra cui il baghet bergamasco-bresciano, la piva parmense-piacentina, e la musa delle Quattro Province. Questo territorio, identificabile in una comune cultura contadina di montagna, è caratterizzato proprio dalla musica tradizionale, storicamente eseguita da “müza epinfiu”, cioè dalla musa in accompagnamento al piffero (oboe popolare).

La zampogna (diffusa invece nel centro e sud italia) molisana di contro è sinonimo di tradizione natalizia e di novene, ma anche simbolo etnico per eccellenza. Nel Molise, ancora oggi la zampogna è usata in vari rituali, in occasione di feste ed incontri, anche per accompagnare la danza. Il suo ruolo musicale è soprattutto d’accompagnamento, in coppia con la ciaramella.

Fonte: hontanomagico.altervista.org

Clicca per votare l'esibizione
[Voti: 0 Media: 0]