Vitti Na Crozza

Testo e traduzione di “Vitti na crozza”

Vitti ‘na crozza” è una tra le più celebri Canzoni della tradizione Siciliana. Non è una canzone allegra, tutt’altro! Il vero significato delle parole ci riporta al mondo delle Zolfare (Lo zolfo è stato una delle più importanti risorse minerarie dell’isola), fatto di faticosissimo lavoro e di sofferenza.

TESTO

“Vitti na crozza”

Vitti na crozza supra lu cannuni
fui curiuso e ci vossi spiare
idda m’arrispunniu cu gran duluri
murivi senza un tocco di campani
la la la lero
la lero la lero
la lero la lero
la lero la la
Si nni eru si nni eru li me anni
si nni eru si nni eru un sacciu unni
ora ca sugnu vecchio di ottant’anni
chiamu la morti i idda m arrispunni
la la la lero
la lero la lero
la lero la lero
la lero la la
Cunzatimi cunzatimi lu me letto
ca di li vermi su manciatu tuttu
si nun lu scuntu cca lume peccatu
lu scuntu allautra vita a chiantu ruttu
la la la lero
la lero la lero
la lero la lero
la lero la la
C’è nu giardinu ammezu di lu mari
tuttu ntessutu di aranci e ciuri
tutti l’acceddi cci vannu a cantari
puru i sireni cci fannu all’amuri
la la la lero
la lero la lero
la lero la lero
la lero la la
la la la lero
la lero la lero
la lero la lero
la lero la la
la la la lero
la lero la lero
la lero la lero
la lero la la

TRADUZIONE

“Vidi un teschio”

Vidi un teschio sopra la torre
Ero curioso e volli domandargli
Lui mi rispose con gran dolore
Sono morto senza rintocchi di campane
Sono andati, sono andati i miei anni
Sono andati, sono andati, non so dove
Ora che sono vecchio di tanti anni
Chiamo la morte e questa mi risponde
Preparatemi, preparatemi il letto
Che già i vermi mi hanno mangiato tutto
Se non lo sconto qui, il mio peccato
Lo sconterò nell’altra vita, a sangue rotto
C’è un giardino in mezzo al mare
Pieno di fiori, di arance e di fiori
Tutti gli uccelli vanno lì a cantare
Anche i pesci vi fanno l’amore.

Fonte: antiwarsongs.org

ACCORDI “Vitti Na Crozza”

La                          Mi
Vitti na crozza supra nu cannuni
                          La
Fui curiuso e ci vossi spiare
                              Re
Idda m'arrispunniu cu gran duluri
                 La           Mi La
Murivi senza un tocco di campani
      Mi
La la la lero
        La
La lero la lero
        Mi
La lero la lero
         La
La lero la
La                           Mi
Si nni eru si nni eru li me anni
                                La
Si nni eru si nni eru un sacciu unni
                              Re
Ora ca sugnu vecchio di ottantanni
                  La         Mi La
Chiamu la morti i idda m arrispunni
      Mi
La la la lero
        La
La lero la lero
        Mi
La lero la lero
         La
La lero la
La                          Mi
Cunzatimi cunzatimi lu me letto
                            La
Ca di li vermi su manciatu tuttu
                              Re
Si nun lu scuntu cca lume peccatu
                    La           Mi La
Lu scuntu allautra vita a chiantu ruttu
      Mi
La la la lero
        La
La lero la lero
        Mi
La lero la lero
         La
La lero la
La                              Mi
C'e' nu giardinu ammezu di lu mari
                           La
Tuttu ntssutu di aranci e ciuri
                                Re
Tutti l'acceddi cci vannu a cantari
                   La          Mi  La
Puru I sireni cci fannu all'amurio
      Mi
La la la lero
        La
La lero la lero
        Mi
La lero la lero
         La
La lero la

KARAOKE “Vitti Na Crozza”

Domenico Modugno canta “Vitti Na Crozza”

Vasco Rossi canta “Vitti Na Crozza”

Franco Battiato canta “Vitti Na Crozza”

Clicca per votare l'esibizione
[Voti: 2 Media: 3]