Stornelli della Val di Chiana

Compagnia il Cilindro

Stornelli della Val di ChianaCompagnia il Cilindro

TESTO

Se vuoi venir come qui a stornellare piglia la sedia e mettiti a sedere
piglia la sedia e mettiti a sedere, apri la bocca e mettiti a cantare
Se vuoi venir con me a cantar stornelli, alzati la mattina innanzi ai galli
alzati la mattina innanzi ai galli e si farà a chi li dice più belli
E io che di stornelli ne so mille, veniteli a comprà ragazze belle
veniteli a comprà ragazze belle, ne do cinque al quattrin come le spille
E io che di stornelli ne ho un tegame, se fossero polpette saren bone,
se fossero polpette saren bone, ma gli stornelli un levano la fame.
Fiorin di zucca la donna innamorata è mezza matta
la donna innamorata è mezza matta, quando ha preso marito è matta tutta
Ramo fiorito, le donne astute prendono marito,
le donne astute prendono marito, per farlo diventare un rimbambito.
Fior che appassisce, è inutil che ti tinga le ganasce,
è inutil che ti tinga le ganasce, il naso da befana un ti sparisce
Fiorin di moccolo, e da piccino eri un un gran bel coccolo
e da piccino eri un gran bel coccolo, ora che sei grande sei un bel broccolo
Fiorin perenne avete la vitina come canne,
avete la vitina come canne, siete come l’allocco voce e penne.
Fior di castagno, pei giovinotti ci vorrebbe un legno
pei giovinotti ci vorrebbe un legno, e dargli da mangiar ‘na volta all’anno.
Fior di ricotta, la vostra mamma per farvi la bocca,
la vostra mamma per farvi la bocca, ha preso la misura a una ciabatta.
Fior di lupino, non mi garbate non m’andate a genio,
non mi guardate non mi andate a genio, e de sta piazza siete il più cretino.
Fior di piselli io t’ho trovata là fra i pappagalli,
io t’ho trovata là fra i pappagalli, sei tutta pizzicata dagli uccelli.
cogli la rosa e lascia star la foglia, ho tanta voglia di far con te all’amore,
se non la rima ti piaccia lo stornello, è tanto bello cantare tutti in cor.