Marina

Rocco Granata

Marina è un brano musicale del 1959, composto da Rocco Granata. Fu inciso inizialmente come lato B del 45 giri “Manuela”.

Nel giro di pochi anni il brano venne inciso, oltre che dall’autore, il quale ne realizzò la versione di maggior successo (raggiunse la vetta della classifica dei 45 giri più venduti), anche da numerosi altri interpreti, tra i quali Marino Marini, Claudio Villa, Peppino di Capri, Piero Giorgetti, Caterina Valente, Willy Alberti, Siro Marcellini, Renato Carosone, Gino Latilla, Gianni Morandi, Louis Armstrong e Dalida.

È diventato subito un successo internazionale, ottenne la prima posizione nelle classifiche nelle Fiandre in Belgio per cinque settimane, in Italia per quattro settimane, in Germania per nove settimane, in Olanda per 13 settimane, in Norvegia per 15 settimane e raggiunse tutta l’Europa fino agli Stati Uniti. Ha venduto oltre un milione di copie nella sola Germania e si è aggiudicato un disco d’oro.

La canzone divenne molto popolare anche al di fuori dall’Italia, in particolare tra gli emigrati originari della penisola.

Lo stesso Rocco Granata ha riarrangiato il motivo esattamente 30 anni dopo, pubblicandola nell’estate del 1989 sotto il nome “Rocco and the Carnations” e raggiungendo la seconda posizione in classifica. Altre interpretazioni recenti sono dei Gipsy Kings e del cantante popolare Gigione. (Wikipedia).

TESTO:

Mi sono innamorato di Marina
Una ragazza mora ma carina
Ma lei non vuol saperne del mio amore
Cosa faro’ per conquistarle il cuor

Un girono l’ho incontrata sola sola
Il cuotre mi batteva mille all’ora
Quando le dissi che la volevo amare
Mi diede un bacio e l’amor sboccio’

Marina, Marina, Marina
Ti voglio al piu’ presto sposar
Marina, Marina, Marina
Ti voglio al piu’ presto sposar

O mia bella mora
No non mi lasciare
Non mi devi rovinare
Oh, no, no, no, no, no

O mia bella mora
No non mi lasciare
Non mi devi rovinare
Oh, no, no, no, no, no

(Instrumental)

Marina, Marina, Marina
Ti voglio al piu’ presto sposar
Marina, Marina, Marina
Ti voglio al piu’ presto sposar

O mia bella mora
No non mi lasciare
Non mi devi rovinare
Oh, no, no, no, no, no

O mia bella mora
No non mi lasciare
Non mi devi rovinare
Oh, no, no, no, no, no
Oh, no, no, no, no, no
Oh, no, no, no, no, no
Oh, no, no, no, no, no
Oh, no, no, no, no, no.

Clicca per votare l'esibizione
[Voti: 0 Media: 0]