Nino Manfredi – M’è nata all’improvviso ‘na canzone

Saturnino “Nino” Manfredi was one of the most prominent Italian actors in the commedia all’italiana genre. He was also a film and stage director, a screenwriter, a playwright, a comedian, a singer, an author, a radio and television presenter and a voice actor. During his career he won several awards, including six David di Donatello awards, six Nastro d’Argento awards and the Prix de la première oeuvre (Best First Work Award) at the 1971 Cannes Film Festival for Between Miracles. Typically playing losers, marginalised, working-class characters yet “in possession of their dignity, morality, and underlying optimism”, he was referred to as “one of the few truly complete actors in Italian cinema”.

TESTO


Ma in fonno a che te serve ‘na canzone
Te serve la matina pe’ comincià a campà
È come quanno metti er rosmarino
Sopra l’abbacchio ar forno pe’ fattelo aggustà
Te pare gnente ma a cantà d’amore
Tutta la vita pija più sapore

E nasce all’improvviso ‘na canzone
Fiorisce sulla bocca come un fiore
Te senti un po’ tenore e un po’ poeta
E nun te accorgi quanto sei stonato

So’ queste le dorcezze della vita
Che manco t’arivorti e è già finita
È tanto poco quello che ce dà
E allora è mejo a mettese a cantà
E allora è mejo a mettese a cantà

Lasciate che ve nasca ‘na canzone
Fiorita sulla bocca come un fiore
Tutti tenori e tutti gran poeti
E che ve ‘mporta d’esse ‘n po’ stonati

So’ queste le dorcezze della vita
Che manco t’arivorti e è già finita
È tanto poco quello che ce dà
E allora è mejo a mettese a cantà
E allora su, mettemese a cantà

Ra-ra-ra-ra-ra-ra-ra-ra-ra-raaa
Ra-ra-ra-ra-ra-ra-ra-ra-ra-raaa
Tutti tenori, tutti gran poeti
Ma che ve ‘mporta d’esse ‘n po’ stonati

So’ queste le dorcezze della vita
Che manco t’arivorti e è già finita
È tanto poco quello che ce dà
E allora è mejo a mettese a cantà
E allora su, mettemese a cantà

Ra-ra-ra-ra-ra-ra-ra-ra-ra-raaa
Ra-ra-ra-ra-ra-ra-ra-ra-ra-raaa
Ra-ra-ra-raaa, ra-ra-ra-ra-ra-ri-raaa
Ra-ra-ra-raaa, ra-ra-ra-ra-ra-ri-raaa

So’ queste le dorcezze della vita
Che manco t’arivorti e è già finita
È tanto poco quello che ce dà
E allora è mejo a mettese a cantà
E allora su, mettemese a cantà

Ra-ra-ra-ra-ra-ra-ra-ra-ra-raaa
Ra-ra-ra-ra-ra-ra-ra-ra-ra-raaa
Ra-ra-ra-raaa, ra-ra-ra-ra-ra-ri-raaa
Ra-ra-ra-raaa, ra-ra-ra-ra-ra-ri-raaa.