‘O Paese d’ ‘O Sole

Luciano Pavarotti & Andrea Bocelli

‘O paese d’ ‘o sole ” è un brano musicale italiano del 1925, scritto da Vincenzo D’Annibale e Libero Bovio.
Tra le massime espressioni dei tempi d’oro della Canzone napoletana, il testo è stato interpretato da alcuni dei più celebri cantanti di tutti i tempi, napoletani e non.

TESTO:

Ogge stó’ tanto allero ca, quase quase,
mme mettesse a chiagnere pesta felicità…
Ma è overo o nun è overo,
ca so’ turnato a Napule?

Ma è overo ca stó ccá?
‘O treno steva ancora ‘int ‘a stazione
quanno aggio ntiso ‘e primme manduline.

Chist’ è ‘o paese d’ ‘o sole,
Chist’ è ‘o paese d’ ‘o mare.
Chist’ è ‘o paese addò tutt’ ‘e parole,
só’ doce o só’ amare,
só’ sempre parole d’ammore.

‘Sta casa piccerella,
‘sta casarella mia “ncoppa Pusilleco,
luntano chi t’ ‘a dà
‘Sta casa puverella tutt’ addurosa ‘anèpeta
se putarrìa pitta
‘a ccà nu ciardeniello sempe ‘nfiore,
‘e de rimpetto ‘o mare, sulo ‘o mare!

Tutto, tutto è destino…
Come putevo fà furtuna all’estero
s’io voglio campà ccà?
Mettite ‘nfrisco ‘o vino,
tanto ne voglio vevere ca
mm’aggi’ ‘a ‘mbriac
Dint’ a “sti qquatto mure io stó’ cuntento ,
Mamma mme sta vicino, e nénna canta.

TRADUZIONE:

Today I am so happy that, I almost,
started to cry for this happiness…
But, is it true, or is it not true
that I have returned to Napoli?

But, is it true that I am here?
The train was still standing in the station
when I heard the first mandolins…

This is the land of the sun,
this is the land of the sea,
this is the land where all words
sweet or bitter,
are always words of love

This little house,
my little house above Posilipo.
Far away more or less there.
This little house, ever fragrant,
one could paint.
With a tiny garden, always in flower,
and the view of the sea, only the sea!

All, all is destiny…
How could I have made my fortune in a strange place
If I want to live my life here?
Chill the wine!
I wouldn’t want to live, so much,
that I would have become a drunkard
Within these four walls I am content;
Mother, stay near me and sing this lullaby.

Luciano Pavarotti & Andrea Bocelli – ‘O Paese d’ ‘O Sole