Lo Jodel

Canto tradizionale

Lo jodel - Canto tradizionale

Lo jodel o yodel è un canto tipico dell’area germanofona alpina, che trova in Franz Lang il suo miglior interprete ad oggi conosciuto. Franz “Franzl” Lang  è stato un cantante tedesco, noto jodeler, conosciuto anche col nome di “Re dello Jodel“.

Yodelling – Franzl Lang

Da secoli veniva utilizzato nella Svizzera centrale per richiamare il bestiame o per una richiesta di soccorso. Il termine Jodeln, in riferimento ai cantanti, fu utilizzato per la prima volta nel 1796 da Emanuel Schikaneder. Con la nascita di club e di associazioni dal 1830 furono composti canti jodel a più voci per cori.

Lo jodel si caratterizza per il passaggio improvviso dalla normale emissione della voce al falsetto, attraverso salti di sesta, settima, ottava in una successione di combinazioni di vocali e di consonanti prive di significato (per esempio jol-hol-à-hi-hu).

In Svizzera esistono due tipi di jodel: quello naturale, tramandato per via orale, e quello polifonico. In quest’ultimo c’è la presenza di un coro a più voci accompagnato da campanacci e da una moneta fatta ruotare in un piatto di terracotta. Lo jodel tirolese è invece cantato, ovvero è spesso inserito come ritornello all’interno di canzoni popolari. In seguito, tramite cantanti girovaghi, si è diffuso anche in Svizzera.

Oesch’s die Dritten – Swiss-Girl

Anche se il mondo occidentale conosce solo lo jodel della regione alpina, in realtà in tutte le zone montagnose e isolate del pianeta si fa uso di questa tecnica per far fronte alle lunghe distanze sfruttando proprio la bitonalità dei suoni emessi maggiormente percepibile all’orecchio.

Takeo Ischi – Einen Jodler hör ich gern

Altre forme di jodel sono presenti negli Stati Uniti (con i Country yodel), in CaucasoMelanesiaCinaCambogiaLapponiaSveziaRomania e nelle aree abitate da pigmei ed inuit.

Fonte:  wikipedia.org