La Montanara

Coro Stellina Viù

Stamani una bella sorpresa: Il bravissimo Coro Stellina di Viù al Caffè Rocciamelone. Condivido con voi, con piacere, questo magnifico brano così ben cantato da queste belle voci. Credo che la musica, la poesia e la letteratura delle nostre Valli siano parte integrante della cultura nazionale italiana e concorrano a farne la Storia. E questo canto è un pezzo di storia italiana a tutti gli effetti. Buon ascolto. (Il video è di Karen Giacobino).

La Montanara è un canto di ispirazione popolare con testo e musica composti nel 1927 dall’alpinista nato a Schio (in provincia di Vicenza), ma piemontese d’adozione, Toni Ortelli; l’armonizzazione a quattro voci del pezzo è firmata da Luigi Pigarelli. Il canto nacque nel luglio del 1927 nelle valli di Lanzo, al Pian della Mussa; l’alpinista Toni Ortelli scrisse testo e musica in ricordo di un amico valdostano morto sul Monte Rosa. Arrivata al maestro Luigi Pigarelli a Trento, venne da lui armonizzata sotto lo pseudonimo di Pierluigi Galli. Venne donata al Coro della SOSAT, che ne curò la prima edizione del 1930.

TESTO

La su per le montagne,
fra boschi e valli d´or,
tra l´aspre rupi echeggia
un cantico d´amor.
La su per le montagne
fra boschi e valli d´or,
Tra l’aspre rupi echeggia
un cantico d’amor.
“La montanara, ohè!”
si sente cantare,
cantiam la montanara
e chi non la sa?
La montanara ohe
si sente cantare.
Cantiam la montanara
e chi non la sa.
Là su sui monti
dai rivi d´argento
una capanna cosparsa di fior.
Era la piccola
dolce dimora
di Soreghina,
la figlia del Sol,
la figlia del Sol.