Tango di una volta

I Girasoli

I Girasoli in “Tango di una volta” (Video Ufficiale) – www.fonola.it. I Girasoli è stato un gruppo musicale parmense, interprete di canzoni popolari, fondato dal compositore e arrangiatore, di molti brani delle orchestre da ballo, Fausto Fulgoni.

I Girasoli nascono in modo casuale nel 1989 in quanto i componenti, avendo in comune la passione per la canzone popolare, si ritrovano spesso nelle osterie, nelle feste di piazza, con gli amici e, in ogni occasione, riscontrano molti consensi per il modo di eseguire i canti con arrangiamenti a più voci, dalle quali spicca quella del solista Domenico. Il quintetto è formato da due coppie di fratelli: Paolo e Domenico Forlini, Nino e Dante Pascelupo e da Fausto Fulgoni, che è autore e arrangiatore di molti pezzi del gruppo. Fausto scrive anche molti brani, come Monella capricciosa, Nuova vita, Pagamiento e Odio e amore, per artisti del liscio e della canzone italiana melodica, tra i quali Nilla Pizzi, Franco Bastelli, Ruggero Scandiuzzi, Franco Bagutti, Orchestra Borghesi, Titti Bianchi, Sandrino Piva, i Filadelfia,Castellina Pasi, Omar Codazzi, Orchestra del cuore, Enrico Musiani e tanti altri.

Il primo volume di canzoni, Aria di festa, viene inciso inizialmente per un ricordo personale ma, inaspettatamente, riesce a ottenere successo. Ciò convince i cinque, tutti originari di Parma, a dare inizio a una vera e propria attività artistica. Si esibiscono prevalentemente nelle piazze e nelle feste a carattere popolare proponendo canzoni del patrimonio musicale folcloristico italiano (come La bella la va al fosso, Come porti i capelli bella bionda, La mamma di Rosina, L’uva fogarina, Madonnina dai riccioli d’oro, La cesarina, Meglio sarebbe,Amor dammi quel fazzolettino, Reginella campagnola, Cimitero di rose), alcuni canti degli Alpini (come Sul cappello, Quel mazzolin di fiori, Vinassa vinassa, Signore delle cime) e varie interpretazioni dell’Ave Maria – Schubert, Gounod – oltre a canzoni proprie, scritte dal componente Fausto Fulgoni, come Cuore Alpino, Una rosa per te, Innamorato, Il campanile, Amore amore amore, Made in Italy, Bugiardo amore, Le mie valli e Il valzer dei pensionati.

Hanno cantato per gli emigranti italiani in Svizzera, in Francia, in Inghilterra e in America riscuotendo ovunque buoni riscontri. Riscontri ottenuti anche in varie trasmissioni televisive su reti locali e nazionali tra le quali spicca la partecipazione per 70 puntate allo show di Canale 5 Buona Domenica, condotto da Maurizio Costanzo, Paola Barale, Massimo Lopez, Claudio Lippi e Luca Laurenti. Si sono esibiti a Bim Bum Bam, a Fornelli d’Italia con Davide Mengacci, e sono attualmente presenti su tante televisioni private italiane comeTelelombardia, Antenna 3 Lombardia, Telecity, Telecupole e Canale Italia.

Negli anni 2010 il quintetto è diventato un trio: infatti, i fratelli Nino e Dante hanno deciso di abbandonare il complesso. Alcune canzoni degli ultimi tempi sono Bambini, Quattro rose, Vestita era un angelo, Nonno Alpino, Santo Padre Pio (alcune interpretate anche da alcune orchestre da ballo come Franco Bagutti, Omar Codazzi e Franco Bastelli). Nel 2015 il gruppo decide di sciogliersi. Fausto Fulgoni continua l’attività di cantante, autore di canzoni e scrittore di libri da solista.

TESTO

Quando non c’erano soldi
si andava poco a ballar
ma qualche volta in un’aia
si festeggiava così
una chitarra e una fisa
si rallegrava l’umor
e un tango con la Teresa
tutti volevan ballar
questo è il tango di una volta
che risveglia i bei ricordi
di quei giorni così lieti
di allegria e gioventù
fra le braccia avevo lei
mi piaceva follemente
poi la persi fra la gente
ci inghiottì quella città
gelidi e lunghi gli inverni
tanto silenzio nei cuor
ma poi una festa portava
un po’ di felicità
in una piccola stanza
ci si trovava a ballar
un dolce e un fiasco di vino
davan sorrisi e calor
questo è il tango di una volta
che risveglia i bei ricordi
di quei giorni così lieti
di allegria e gioventù
si ballava e si cantava
era povera la gente
ma la cosa più importante
era la serenità
si ballava e si cantava
era povera la gente
ma la cosa più importante
era la serenità
è incredibile ma vero
una volta era così!

53355
I Girasoli – Tango di una volta