Donna ci stai alle cambare ‘nzarrata

La Copagnia di Re Sale

La Copagnia di Re Sale in “Donna ci stai alle cambare ‘nzarrata“. Musiche a canti popolare del salento. Edizioni Aramirè 2002 a cura di Roberto Raheli – Brizio Montinaro – Luigi Chiriatti.

TESTO

Donna ci stai alle cambare ‘nzarrata

Donna ci stai alle cambare ‘nzarrata
E iu stau qua ffore e ccoju le friscure.

Lu chiovere me pare n’acqua rosata
e lu nivicare nu campu de fiori.

Lu derlampare na ‘lettricitata
e lu tronicare musiche d’amore

Mo scerne bella se me porti amore
e Cristu trona e derlampa e iu qua ffore.

Mo scerne Nenna se me porti affettu
e Cristu trona e derlampa e quai te spettu.

TRADUZIONE

Donna che sei nelle camere

Donna che sei chiusa nelle tue camere
e io resto qua fuori e busco tutti i freddi.

La pioggia mi sembra un’acqua rosata
la neve un campo di fiori.

I lampi luce elettrica
e i tuoni musiche d’amore.

Ora si vede, bella, se mi porti amore
Cristo tuona e lampeggia e io qua fuori.

Ora si vede, Nenna, se mi porti affetto
Cristo tuona e lampeggia e io qua ti aspetto.

[fonte: laterradelrimorso.it]

Clicca per votare l'esibizione
[Voti: 0 Media: 0]