Al Bano

Albano Carrisi

Albano Carrisi
Al Bano – Albano Carrisi

Al Bano, pseudonimo di Albano Carrisi (Cellino San Marco, 20 maggio 1943), è un cantautore italiano.

Proveniente da una famiglia di contadini, si diletta sin da piccolo a suonare la chitarra e a cantare stornelli e canzoncine della sua terra d’origine. Scrive a dodici anni le parole di una canzoncina da lui improvvisata con la chitarra, Addio Sicilia, e a diciassette anni abbandona l’istituto magistrale emigrando a Milano. Lavorando nel ristorante Il dollaro di Milano frequentato da personaggi dello spettacolo, ha l’opportunità di farsi conoscere dal produttore maestro Pino Massara, che lo invita a sottoporsi a un provino alla Celentano-Massara casa di produzione affiliata aperta alla ricerca di nuovi talenti.

Al Bano incide il suo primo discoLa strada, cover di un brano di Gene Pitney nel 1965 per la Fantasy, e comincia a esibirsi come spalla negli spettacoli di Adriano Celentano, senza però abbandonare il lavoro. Nell’autunno 1965 partecipa alla manifestazione Ribalta per Sanremo e Pino Massara lo propone a La voce del padrone, che lo fa debuttare al Festival delle rose nel 1966 in coppia con Pino Donaggio, con un brano scritto da Pino Donaggio. Debutta anche in televisione, a Settevoci, gioco musicale condotto da Pippo Baudo, dove riesce a vincere per quattro settimane consecutive la prova dell’applausometro.

Nel 1967 ottiene il suo primo grande successo con la canzone Nel sole. La sua voce, dotata di una bella estensione, lo mette in luce e lo fa apprezzare dal pubblico e dalla stampa che parla di un “secondo Claudio Villa“. Nel sole diventa anche un film, che avrà per protagonista lui e una giovane figlia d’arte, Romina Power: tra i due si crea un legame sentimentale che sfocerà più tardi, nonostante l’opposizione delle rispettive famiglie, nel matrimonio.

Al Bano – Nel Sole

Nel 1968 partecipa per la prima volta al Festival di Sanremo con La siepe, ottiene il premio speciale della critica e arriva al nono posto; nel 1969 vince il Disco per l’estate con Pensando a te che arriva prima in classifica, da tale disco sarà poi tratto pure il film Pensando a te dello stesso ’69. Ancora nell’estate del 1969 Al Bano riscuoterà grande successo come autore con l’hit Acqua di mare, interpretato da Romina Power e nel quale egli stesso compare come vocalist a sostegno.

Il 26 luglio 1970 sposa Romina Power, da cui avrà quattro figli.

Dal 1974 Al Bano incomincia la collaborazione in pianta stabile con la moglie: formano una loro casa discografica, la Libra, propongono Dialogo , e nel 1976 partecipano all’Eurovision Song Contest con We’ll live it all again (Noi lo rivivremo di nuovo)arrivando settimi ma raggiungendo la seconda posizione in Francia.

Nel 1982 è la volta di Felicità, che si classifica al secondo posto. Inoltre Al Bano è fra i coristi nel brano Il ballo del qua qua della moglie Romina. Nel 1984 vincono il Festival di Sanremo con “Ci sarà“. È un periodo di grandi successi: “Libertà“, “Nostalgia canaglia” e “Cara terra mia” raggiungono i primi posti in classifica.

Al Bano Carrisi & Romina Power – Felicità

Il 1995 può essere considerato come il vero e proprio ultimo anno di collaborazione stabile con la moglie Romina, dopo ben vent’anni di carriera artistica e discografica insieme.

Al Bano sente sia pure temporaneamente il bisogno di separarsi dalla moglie per ridare a se stesso una sorta di dignità coscienziosa alla sua importanza di solista; nel febbraio del 1996 si presenta al Festival di Sanremo senza Romina: dal punto di vista artistico, ciò coincide con un ritorno a interpretazioni melodiche più impegnative, dove può ridare sfogo alle sue capacità vocali che, nel repertorio precedente, a volte erano sacrificate in funzione dell’armonia con la voce di Romina, indubbiamente poco estesa e potente, e ciò è evidente nella canzone che presenta nello stesso anno a Sanremo, È la mia vita.

Al bano – E’ la mia vita

Torna al Festival con Verso il sole nel 1997 che arriva finalista e Ancora in volo nel 1999 che arriva al sesto posto. Nel 1999 si separa dalla moglie Romina. 

Nel 2000 ha fatto la parte di corista a Jane Bogaert all’Eurovision Song Contest 2000 con la canzone La vita cos’è.

Nel novembre del 2006 esce presso Mondadori la sua autobiografia, scritta a quattro mani con Roberto Allegri, dal titolo È la mia vita.

Nel 2008 partecipa al singolo di Caparezza “Vieni a ballare in Puglia” all’inizio del video. Partecipa al Festival di Sanremo 2009 con il brano L’amore è sempre amore che arriva finalista ,scritto da Maurizio Fabrizio e Guido Morra e all’edizione del 2011, classificandosi terzo, con il brano Amanda è libera. Il 6 luglio 2008 Albano Carrisi ha tenuto un concerto in onore di Domenico Modugno, al quale si è ispirato subendone una forte influenza, a San Pietro Vernotico, paese dello stesso Domenico Modugno in cui è vissuto dall’infanzia alla giovinezza, distante solo 2 chilometri da Cellino San Marco.
Nel 2009 torna sul palco dell’Ariston di Sanremo con il brano L’amore è sempre amore. Anche Al Bano ha partecipato alla realizzazione della canzone Domani 21.04.2009 a cui hanno preso parte altri suoi 56 colleghi. Il ricavato è stato devoluto in beneficenza alla regione Abruzzo colpita dal devastante terremoto del 6 aprile 2009.

 

Nel 2011 torna al Festival di Sanremo con la canzone Amanda è libera, classificandosi al terzo posto e vincendo anche il premio “Miglior canzone per il 150º dell’Unità d’Italia” con il Va pensiero di Giuseppe Verdi. Sempre nel 2011 ottiene 15 dischi di platino in Grecia per le vendite del CD Dyo fones mia psihi, registrato in duetto con il cantante greco Giannis Ploutarhos. 

Il 14 febbraio 2013 partecipa come ospite alla terza serata del Festival di Sanremo, condotto da Fabio Fazio, dove canta tre brani (Nostalgia canagliaÈ la mia vita e Felicità) e riceve un premio alla carriera conferitogli dall’attrice Laura Chiatti.

Al Bano e Romina Power – Nostalgia Canaglia

Nel mese di ottobre 2013 canta con Romina Power per la prima volta dopo 16 anni in occasione dei tre concerti organizzati in Russia a Mosca alla Crocus Hall dall’impresario russo Andrej Agapov. Al Bano e Romina cantano dal vivo sette canzoni del loro repertorio: “Libertà“, “Ci sarà“, “Acqua di mare“, “Dialogo“, “Che angelo sei“, “Sharazan” e “Felicità“.

Il 10 febbraio 2015 torna a calcare il teatro Ariston con Romina Power dopo 24 anni, esibendosi durante la prima serata del Festival di Sanremo 2015 con le canzoni “Cara terra mia” e “Felicità” e “Ci sarà” mentre da solo canta “È la mia vita“.

Nel febbraio 2017 ha partecipato al sessantasettesimo Festival di Sanremo con il brano Di rose e di spine. Il brano ha vinto il premio “Giancarlo Bigazzi” per il miglior arrangiamento.

Al Bano – Di rose e di spine

Fonte: wikipedia.org

Clicca per votare l'esibizione
[Voti: 0 Media: 0]