Taranta

Canzoniere Grecanico Salentino (ft L. Einaudi)

TARANTA
(M. Durante, Ludovico Einaudi)

IF YOU DANCE ALONE YOU CANNOT HEAL

SE BALLI SOLO NON TI PUOI CURARE

Director: Gabriele Surdo
Starring: CGS
Dop: Flavio&Frank
Concept: G. Surdo
Editing: G. Surdo
Camera Operator: Maham Mehrabi
Key Grip: Luca Perenich
Dop Assistant: Consiglio Manni
Hair / Make-up: Melissa Mariano
Soundtrack: Taranta (Quaranta / Canzoniere Grecanico Salentino / Ponderosa music&art, Italy 2015)
ISRC CODE: IT50X1500001

CGS
Mauro Durante: violino, tamburello, cori
Giulio Bianco: flauti, zampogna, armonica, fiati, basso
Emanuele Licci: voce, chitarra, bouzouki
Massimiliano Morabito: organetto
Giancarlo Paglialunga: voce, tamburello, bendir, tapan
Silvia Perrone: danza
Alessia Tondo: voce, castagnette, percussioni

Canzoniere Grecanico Salentino

TESTO

io tegnu nu tormentu intra lu piettu
ca me consuma e nu se ferma mai

me tremula la terra sutta li peti
nu c’è mai fine pe lu miu cadire

quiddhu ca mangiu nu tene sapore
pe mie nu c’è chiui luce ne culore

la gente sapia comu t’i curare
ci lu tou male se chiama’ taranta

e osce ca li tempi hannu cangiati
ci è ca po sentire lu miu dulore

e ci me porta l’acqua pe sanare
a ci chiedu la grazia pe guarire

nu sacciu ci è taranta ca me tene
ma nu me lassa e me face mpaccire

ci è taranta nu me abbandunare
ci balli sulu nu te puei curare

ci e’ taranta lassala ballare
ci e’ malencunia cacciala fore

[ita]

io tengo un tormento dentro il petto
che mi consuma e non si ferma mai

mi trema la terra sotto i piedi
non c’è mai fine per il mio cadere

quello che mangio non ha sapore
per me non c’è più luce né colore

la gente sapeva come dovevi curarti
se il tuo male si chiamava taranta

e oggi che i tempi son cambiati
chi è che può sentire il mio dolore

e chi mi porta l’acqua per sanare
a chi chiedo la grazia per guarire

non so se è taranta che mi tiene
ma non mi lascia e mi fa impazzire

se è taranta non mi abbandonare
se balli solo non ti puoi curare

se è taranta lasciala ballare
se è malinconia cacciala fuori.

Clicca per votare l'esibizione
[Voti: 0 Media: 0]