Pirulì

Lorenzo Cantori

Pirulì” è canzone popolare marchigiana della zona di Cingoli. La canzone parla di un battibecco scherzoso tra moglie e marito in cui l’uomo si lamenta delle pietanze preparate dalla donna. Il tono è ironico dal momento che nelle Marche di sessanta anni fa, cibi così ricchi venivano portati in tavola solo raramente. (Fonte: traballo.it)

TESTO

Pirulì, Pirulì, Pirulì, Pirulì, Pirulì (x2)

Pirulì che c’è da cena?
Pirulì c’è l’insalada
Pirulì non l’hai lavata
Pirulì te la magni tu! (x2).

Pirulì, Pirulì, Pirulì, Pirulì, Pirulì (x2)

Pirulì che c’è da cena?
Pirulì c’è le patate
Pirulì non l’hai capate
Pirulì te le magni tu! (x2)

Pirulì, Pirulì, Pirulì, Pirulì, Pirulì (x2)

Pirulì che c’è da cena?
Pirulì c’è i pommodori
Pirulì per me né boni
Pirulì te li magni tu! (x2)

Pirulì, Pirulì, Pirulì, Pirulì, Pirulì (x2)

Pirulì che c’è da cena?
Pirulì c’è ‘na bistecca
Pirulì me pare secca
Pirulì te la magni tu! (x2)

Pirulì, Pirulì, Pirulì, Pirulì, Pirulì (x2)

Pirulì che c’è da cena?
Pirulì ‘n conijo arrosto
Pirulì me pare troppo
Pirulì te lo magni tu! (x2)

Pirulì, Pirulì, Pirulì, Pirulì, Pirulì (x2)

Pirulì che c’è da cena?
Pirulì c’è na gallina
Per quanto sei carina
Pirulì te la magni tu! (x2)

Pirulì, Pirulì, Pirulì, Pirulì, Pirulì (x2).

Clicca per votare l'esibizione
[Voti: 0 Media: 0]