Amuri di Carritteri

Pino Villa

Antichissimo mestiere quello del Carrettiere, oggigiorno scomparso per via della meccanizzazione del trasporto. Una volta era il solo mezzo che permetteva i commerci tra la campagna, luogo di produzione delle merci al paese, oppure da un paese all’altro per la il trasporto e la vendita delle mercanzie.

TESTO

Tira mureddu miu, tira e camina,
cu st`aria frisca e duci di la chiana,
lu scrusciu di la rota e la catina,
ti cantu sta canzuna paisana.
Ritornello: Amuri, amuri miu, ppì ttia cantu,
lu cori nun mi duna cchiù abbentu.
Acchiana, cavadduzzu miu,
avemu tanta strata ancora di fari.

Tu si di Chiazza e iu di Mazzarinu,
l`amuri `nni facemu di luntanu,
e quannu sugnu, amuri, a tia vicinu,
ti cantu e sono ccù lu marranzanu.
Ritornello: Amuri, amuri miu, ppì ttia cantu,

Cavaddu curaggiusu e vulinteri,
puru supra a luna pozzu acchianari.
acchiana ca `dda cc`è
la me bedda affacciata.
Ritornello: Amuri, amuri miu, ppì ttia cantu,
Chistu è lu cantu di lu carritteri,
ca nuddu, nuddu si lu po` scurdari.
Cantu canzuni di milli maneri,
canzuni ca vi fannu `nnammurari.
Acchiana, cavaddu,
ca semu arrivati.

TRADUZIONE

Tira muletto, mio, tira e cammina
con quest’aria fresca e dolce della piana,
il rumore della ruota e della catena.
ti canto questa canzone paesana.
Amore, amore mio, per te io canto
il mio cuore non mi da più quiete.
Sali cavalluccio mio
abbiamo tanta strada ancora da fare.

Tu sei di Piazza (Armerina) ed io di Mazzarino,
l’amore ci facciamo di lontano,
E quando sono amore a te vicino
ti canto e suono con il marranzano
Ritornello: Amore, amore mio per te….
Cavallo coraggioso e volenteroso
pure sulla luna posso salire
Sali perché la c’è
la mia bella affacciata.
Ritornello: Amore, amore mio per te….
Questo è il canto del carrettiere
che nessuno , proprio nessuno lo può dimenticare.
Canto canzoni di mille maniere,
canzone che vi fanno innamorare.
Sali cavallo
perché siamo arrivati.

Amuri di Carritteri