Organetto cantato in montagna al Lago Laceno

Ragazzi che si divertono in montagna dopo la transumanza delle pecore.

Il Lago Laceno, alimentato dal torrente Tronola, sorge all’inizio del pianoro e si spande attorno all’abitato. In principio la zona era paludosa, poi nei secoli scorsi lo stesso comune si mobilitò per rendere coltivabile il terreno, bonificando il territorio e canalizzando le acque fino a farle defluire nella posizione odierna del lago. Il terremoto dell’Irpinia del 1980 ne ha progressivamente ridotto la superficie alla sola parte su cui affaccia il paese, a causa di falle apertesi nel sottosuolo lacustre e di altre aperte alla sorgente Tronola che alimenta poco la zona lacustre. Questa sezione del lago, che si riduce ad uno stagno durante l’estate, raggiunge la sua massima espansione nei mesi di dicembre e gennaio. (Wikipedia)