O Maria Bela Maria

Amemanera

Amemanera (Marica Canavese & Marco Soria) cantano “O Maria Bela Maria“. Musica popolare Piemontese. Live 18 gennaio 2014 Teatro Toselli(CN) – Lanche Piemonte. Tradizionale, arrangiamento Marco Soria, Marica Canavese – voce e chitarra, Marco Soria – chitarra e voce, Claudio Rossi – chitarra, Beppe Lombardi – basso, Luciano Alì – batteria. Sito web: www.amemanera.com

TESTO

O Maria, bèla Maria pièrmi mi
Cume mai völi ch’a fasa cun dui marì cun dui mari

O Maria, bèla Maria fèlu murì
Cume mai völi ch’a fasa fèlu murì fèlu murì

Ëndè ‘nti l’ort dël voster padar a j è ‘n serpentin
o pijèlu (e) ciapisèlu fè dël bun vin fè dël bun vin

A j anirà ca vost marì d’an campagna cun tanta sèi
O Maria, bèla Maria j o tanta sèi j o tanta sèi

Ëndè di la ‘nti la credensa a j é l’amulin bèli pin ed vin

O Maria, bèla Maria acsì turbulà
Al é ‘l vin de l’autra sèira ch’j uma vansà ch’j uma vansà

Fantulin dint üna cüna al à bèn parlà
O padre, del mio padre bivilu nèn ch’a mürirèi

O madre, ‘d la mia madre bivilu vui
Come mai völi ch’a fasa mi j o nèn sèi mi j o nèn sèi

Cun la punta della mia spadina lu bivirèi
Al à cumincià bèivni ‘na gusa cambia culur
al à buini ün’altra gusa m’arcumand a vui m’arcumand a vui.

TRADUZIONE

O Maria, bella Maria scegli/prendi me
Come mai vuoi che faccia con due mariti, con due mariti

O Maria, bella Maria fatelo morire
Come mai vuoi che faccia a farlo morire, a farlo morire

Andate nell’orto di vostro padre, c’è un serpentino
Prendetelo, calpestatelo e fate del buon vino, fate del buon vino

Verrà a casa vostro marito dalla campagna con tante sete
O Maria, bella Maria ho tanta sete, ho tanta sete

Andate di là nella credenza c’é l’amulin pieno di vino

O Maria, bella Maria così turbulà (rovinato-guasto)
E’ il vino dell’altra sera che abbiamo avanzato, che abbiamo avanzato

Fanciullino dentro alla culla al à bèn parlà
O padre, del mio padre non bevetelo che morirete

O madre, ‘d la mia madre bevetelo voi
Come mai vuoi che faccia, io non ho sete, io non ho sete

Con la punta della mia spadina lo berrete
Inizia a berne una goccia cambia colore
Ne beve un’altra goccia mi raccomando a voi, mi raccomando a voi.