Madonna de la grazia

Canto Antico

Le ricorrenze del Natale e della Pasqua sono le feste più sentite per il loro intrinseco significato legato alla rigenerazione della vita. Nella cultura popolare il Natale coincide con il solstizio d’inverno. Anticamente, secondo il calendario giuliano, il 25 dicembre veniva considerato il giorno in cui nasceva i sole e, ai tempi di Aureliano, in questa occasione si celebrava il rito pagano del sol invictus, ovvero la celebrazione del sole. Di conseguenza la Chiesa decise di anticipare la celebrazione della natività di Cristo dal 6 gennaio al 25 dicembre, proprio per eliminare definitivamente il rito pagano.

Il Natale è soprattutto una festa legata all’intimità della famiglia e viene celebrata con rituali che affondano le loro radici nel più antico sentimento religioso.

Si tratta di canti di questua, canti di novena, ninne nanne dedicate al Bambinello, strine, canti augurali eseguiti la notte di Capodanno, canzoni narrative su episodi tratti dai vangeli apocrifi, canti religiosi tramandati oralmente.

Le fonti sono le numerose raccolte discografiche riconosciute dagli studiosi e i racconti e i ricordi di persone a noi care.

www.cantoantico.it

Clicca per votare l'esibizione
[Voti: 0 Media: 0]