Alla Stisa

Lu Ziu Oreste e Lu Costa

Lu ziu Oreste e lu Costa cantano alla stisa al centro anziani Taurisano.

Il canto alla stisa è un canto ad una sola voce o a più voci, senza l’uso degli strumenti musicali. Il nome stisa dipende dal fatto che la voce si stendeva e girava intorno alle note. Gli esecutori, in questi canti, cercavano appositamente delle intonature che – secondo i canoni di bellezza vocale attali – appaiono delle stonature. In realtà tale impostazione era voluta, anche perché la maggior parte dei canti alla stisa si eseguivano in aperta campagna e l’obiettivo era anche quello di essere sentiti a lunghe distanze. Inoltre i canti alla stisa non erano quasi mai ritmati, proprio perché si adattavano al contesto in cui si eseguivano. Per esempio, durante la raccolta delle olive, il canto si adattava al momento della pausa, alla fatica del suo esecutore e, più in generale, ai tempi variabili del lavoro agricolo.

Spesso la gente si ritrovava, d’estate, seduta davanti casa, a parlare del più e del meno e, magari, con sottofondo i suoni della natura, s’iniziava un canto. Ma il più dei canti alla stisa è nato nelle campagne, durante le faticose giornate di lavoro, nelle fabbriche del tabacco, nelle osterie (le putee te mieru) e, più in generale, nei momenti di collettività. (Wikipedia)

Clicca per votare l'esibizione
[Voti: 0 Media: 0]