Il Pastore Serafino

Nicola Scacchia

Produzione Club Scacchia con la partecipazione di Nicola Scacchia e del Maestro Enzo Scacchia, Elena Izzotti, Diego Sturba, Antonio De Carolis e Alessandro Di Martino. Grafica di Nicola Scacchia. Arrangiamenti dei fratelli scacchia. Video realizzato presso il Ristori di Martino sito in Cermignano (Te).

Per info e contatti: [email protected] Tel.+39 3804133920 Italia. www.enzoscacchia.it

TESTO

E così la seconda storia che vi voglio raccontare
È quella del Pastore Serafino
Al mondo antico, chiuso nel suo cuore
La gente del duemila ormai non crede più
Con le pecore e un cane fedele
Tre amici sempre pronti,
Nei pascoli sui monti
A una spanna dal regno dei cieli
Viveva felice così
Oh, Serafino
Difendi, difendi la tua libertà! La libertà!
Quel giovane pastore
piaceva alle ragazze
Perché negli occhi aveva avventura
E quando prese in pugno la fortuna
E un gruzzolo di soldi per caso ereditò
Si fece una grande festa
Da far girar la testa
Scoppiarono i mortaretti
Si fecero dei banchetti
Per tutti ci fu un sorriso, che giorni di paradiso
Per il pastore ricco Serafino
Regalò qualche cosa agli amici
Che gioia nel paese
Per quelle pazza spese. Uno scialle, una radio, un coltello
E una macchina rossa per se
Oh, Serafino
Le donne, le donne ti dicono di sì, beato te!
Tiero, tiero, tiero, tiero
Tierà, tierà, tierà
Lui spinge la macchina
Che in un burrone va e scoppierà
Dopo i giorni dell’allegria
Amaro resta il vino
Si trova in tribunale Serafino
I suoi nemici per prendere i suoi soldi
Lo fan passar per matto
E lui che fa
Si riprende le pecore e il cane
Gli amici sempre pronti
E torna là sui monti
Nella casa più grande del mondo
Che soffitto e pareti non ha
Oh Serafino
Difendi, difendi la tua libertà! La libertà!
Ti voglio bene pastore Serafino
Un uomo con il cuore da bambino
E libero come aria purissima del mattino
Per vivere là sui monti, ritorna Serafino!