Bele rose du Printemp

Coro Paganella

Armonizzazione di Teo Usuelli, commovente versione di “Belle rose du printemps” usata per il documentario “Italia K2” del 1955, colonna sonora della scena in cui il corpo dello sfortunato alpinista valdostano mario puchoz veniva calato a valle dai compagni. Riprese ed editing di Claudio Vinco.

E’ questo un antico canto valdostano di origine trovadorica, di cui esistono diverse versioni, alcune con testi assai espliciti e brutali, altri più concilianti. Anche le musiche sono talora brillanti e divertenti, altre più meditative, come questa versione che Teo Usuelli ha composto per il film Italia K2. Lento e solenne il ritmo, ampia e solenne la melodia che sembra riflettere la maestosità delle montagne tra le quali questo canto è nato. [Fonte: coro-edelweiss.it]

TESTO

Que fais-tu là-bas, ma jolie bergère,
belle rose du printemps?

Combien prends-tu pour ton salaire,
belle rose du printemps?

Cosa fai laggiù, mia bella pastora,
bella rosa di primavera?

Quanto prendi come tuo salario,
bella rosa di primavera?

Clicca per votare l'esibizione
[Voti: 0 Media: 0]