Ornella Vanoni & Giorgio Gaber in “Ma mi

Accompagnata alla chitarra da Giorgio Gaber, nel 1964 Ornella Vanoni ripropone in tv il suo primissimo successo, ovvero “Ma mi”, la più celebre delle cosiddette “canzoni della mala”, per lei scritta nel 1959 da Fiorenzo Carpi e Dario Fo, vecchi collaboratori di Giorgio Strehler, che della Vanoni divenne compagno, dopo averla avuta come allieva all’Accademia di arte drammatica del Piccolo Teatro di Milano. Alla fine degli anni ’50, Strehler e i suoi collaboratori avevano infatti pensato di lanciare Ornella Vanoni come “cantante della mala”, scrivendo così una serie di brani nei vari dialetti italiani, traendo spunto da alcune antiche ballate dialettali narranti vicende di cronaca nera, per poi procedere alla stesura di nuovi testi incentrati sul tema della malavita, aventi per protagonisti poliziotti, malfattori, carcerati, minatori, e per alimentare la curiosità del pubblico venne lasciato intendere che si trattasse di autentici canti popolari ricavati da vecchi manoscritti.

Lascia un commento