Medley

Ornella Vanoni & Franco Califano

I due artisti si esibiscono sulla Rai − Radiotelevisione Italiana.

Franco Califano, noto anche come Califfo o il Maestro, all’anagrafe Francesco Califano (Tripoli, 14 settembre 1938 – Roma, 30 marzo 2013), è stato un cantautore, paroliere, produttore discografico, compositore, poeta, scrittore, attore italiano.

Ornella Vanoni (Milano, 22 settembre 1934) è una cantante e attrice italiana.

È l’artista femminile italiana dalla carriera in assoluto più longeva: costantemente in attività dal 1956, è considerata tra le maggiori interpreti della musica leggera italiana.

TESTO

Me ‘nnamoro de te

Aoh, che c’e, nessuno te conosce come me…
Ho già capito tutto, da quanno t’hanno detto che so’ matto
C’hai paura de qualche mia pazzia, magari che de botto vada via
Ma all’età mia, ‘ndo vado?
Io so’ ‘n guerriero che sta riposanno
Dopo che ha rivortato mezzo monno
Ma ormai c’ho er doppio petto e la cravatta
‘ndo voi che vada viè, nun fa la matta.
Tu ormai pe’ me sei l’ultima occasione
Sei giovane; sei bella e me stai bene
Te pare poco dì, te pare poco, nun devi ave’paura io nun gioco
Io qui sto rilassato e chi se move
Fori fa pure freddo e come piove…
Me ‘nnamoro de te se no che vita è
Lo faccio ‘n po’ pe’ rabbia, un po’ pe’ nun sta solo
Come sta solo ‘n omo nella nebbia
Perché nun po’ parla’ manco cor cielo…
Me ‘nnamoro de te lo devo fa’ pe’ me
Me serve ‘n’ emozione come me serve er pane
‘sta vorta ce la vojo mette’ tutta
Me devo ‘nnammora’ vado de fretta…
Me ‘nnamoro de te se no che vita è
Sei l’urtima rimasta devi esse’ quella giusta
Senza sforzamme già te vojo bene
Spero che duri ‘n po’ de settimane…
Io qui sto rilassato e chi se move
Fori fa’ pure freddo e come piove…

La musica è finita

Ecco…
la musica è finita,
gli amici se ne vanno,
che inutile serata, amore mio,
ho aspettato tanto per vederti
ma non è servito a niente.
Niente,
nemmeno una parola
l’accenno di un saluto
ti dico arrivederci, amore mio
nascondendo la malinconia
sotto l’ombra di un sorriso.
Cosa non darei
per stringerti a me,
cosa non farei
perché questo amore
diventi per te
più forte che mai.
Ecco…
la musica è finita,
gli amici se ne vanno
e tu mi lasci sola
più di prima.
Un minuto è lungo da morire
se non è vissuto insieme a te.
Non buttiamo via così
la speranza di una vita d’amore.

Tutto il resto è noia

Si, d’accordo l’incontro
un’emozione che ti scoppia dentro
l’invito a cena dove c’è atmosfera
la barba fatta con maggiore cura.
la macchina a lavare ed era ora
hai voglia di far centro quella sera
si d’accordo ma poi.
tutto il resto è noia
no, non ho detto gioia, ma noia, noia, noia
maledetta noia.
Si, lo so il primo bacio
il cuore ingenuo che ci casca ancora
col lungo abbraccio l’illusione dura
rifiuti di pensare a un’avventura.
Poi dici cose giuste al tempo giusto
e pensi il gioco è fatto è tutto a posto
si, d’accordo ma poi…
tutto il resto è noia
no, non ho detto gioia, ma noia, noia, noia
maledetta noia.
Poi la notte d’amore
per sistemare casa un pomeriggio
sul letto le lenzuola color grigio
funziona tutto come un orologio.
La prima sera devi dimostrare
che al mondo solo tu sai far l’amore
si, d’accordo ma poi.
Tutto il resto è noia
no, non ho detto noia
ma noia, noia, noia
maledetta noia.
Si d’accordo il primo anno
ma l’entusiasmo che ti resta ancora è brutta copia di quello che era
cominciano i silenzi della sera
inventi feste e inviti gente in casa
così non pensi almeno fai qualcosa
si, d’accordo ma poi.
Tutto il resto è noia
no, non ho detto gioia, ma noia, noia, noia
maledetta noia!