Ponte Mollo

Lando Fiorini

Lando Fiorini canta “Ponte Mollo“. Ponte Milvio, per i romani fu e resta “Ponte Mollo“, denominazione che il popolo vuole derivi, secondo una strana leggenda, dal fatto che anticamente molleggiava!

TESTO

Ponte Mollo, sei er ponte più vecchio de Roma
ce fosse stata ‘na persona, da l’omo de la strada all’urtimo poeta
che nun c’avesse speso ‘na parola.
In quanto a me, sto ponte è mi’ fratello:
ce so’ cresciuto sotto a Ponte Mollo.

Ponte Mollo, non senti più le rote de ‘n caretto
non vedi la criniera de ‘n cavallo
che libbero giocava insieme ar vento
Non te ricordi quanno er luminaro
vedendo er rosso vivo de ‘n’amore finito sulla lama de cortello
smorzò tutti li lumi p’aiutallo

Ponte Mollo, io so romano fijo de ‘n fiumarolo
sur fiume se po’ di’ che ce so nnato
e me ce cullerò fino a che moro.

Ponte Mollo, l’uniche cose che posseggo ar monno:
‘na barca ereditata da mi’ nonno
e ‘na rigazza che me gira ‘ntorno
Stasera io c’ho er primo appuntamento
e se lo voi sape’ chi me vo’ bene
sopra la barca je c’ho scritto er nome
così lo po’ vede’ specchia’ sur fiume

Ponte Mollo, io so romano fijo de ‘n fiumarolo
sur fiume se po’ di’ che ce so nnato
e me ce cullerò fino a che moro.

Ponte Mollo, si mamma me vedesse ‘sto momento,
anna’ sur fiume tinto dar tramonto
lei capirebbe quanto so’ contento

Ponte Mollo, io so romano fijo de ‘n fiumarolo
sur fiume se po’ di’ che ce so nnato
e me ce cullerò fino a che moro.

Clicca per votare l'esibizione
[Voti: 0 Media: 0]