Il Trescone

Ballo Popolare Toscano

Il Trescone
Il Trescone

Il Trescone è un ballo medievale toscano di origine tedesca, diffuso nelle zone della Toscana. alcune regioni meridionali e in Provenza. Il nome “trescone” deriva dal tedesco arcaico medievale thriskan che significa “battere, pestare, trebbiare“. Questo ballo si presentava nei momenti di maggior vivacità e tensione della feste e la funzione principale era rappresentare a gesti  il corteggiamento “osceno“.

Si balla in coppia o piccoli gruppi, nel quale si fanno molti gesti e movimenti pantomimici. Il trescone non è un ballo “normale”, non si ballla in qualche luogo o momento particolare; emerge solo in particolari rituali (carnevali, feste private, ecc.) e in contesti in cui il gruppo si trova in armonia e piacevoli momenti: il vino, il cibo, l’allegria…

In alcune occasioni il trescone è ballato da soli uomini, per rappresentare questa tematica del corteggiamento, qualsiasi persona può interpretare la una donna, con o senza travestimento.

Di origine medievale, il ballo del Trescone è citato da Dante e da Boccaccio, dovrebbe derivare dall’antica parola di origine germanica thriskan (battere) o dresken (trebbiare), forse in associazione al movimento di battere i piedi nella danza, che ricordava il modo con cui i contadini nelle aie staccavano i chicchi di grano dalle spighe , oppure semplicemente da “tresca“, con allusione erotico-sessuale.

Fonteballiceleit.blogspot.it