La leggenda del lupino

Concetta Barra

Canto natalizio ispirato ad una leggenda popolare sulla strage degli innocenti. Secondo tale racconto, molto diffuso nell’area campana, la Madonna inseguita dai soldati di Erode cercò un nascondiglio al suo bambino tra gli alberi e le piante. Il frutto del lupino, avendole ricusato asilo, venne maledetto acquistando perciò un sapore amarognolo, mentre la pigna che invece si aprì offrendo un riparo sicuro, acquistò il caratteristico odore di incenso. Per questo fatto inoltre il popolo vede in ogni pignolo una piccola mano che Gesù bambino avrebbe lasciato in segno di gratitudine.

TESTO

A Betlemme se iettaje lu banno
contr’a criature sott’a duje anne.
Fuie Maria cu nu ‘ruosso schianto
lu figlie arravugliato int’a lu manto
e li Giudeie nun danno arricietto
a ogni mamma sbatte lu core ‘mpietto
ah…fuje Maria e va pe’ la campagna
ah… ca l’angelo da cielo l’accumpagna.
Ovì lloco ‘nu giudeo cu ‘na brutta faccia
te vo’ levà lu figlio dalli braccia.

tremma Maria e corre senza sciate
lu Bambeniello zitto e appaurato.
E attuorne attuorne nun ce sta reparo
sule ciele scupierto e tiempo amaro.
Ah… curre Maria ca viento s’avvicina
ah… curre e annascunne a Gesù Bambino.
Quanno ‘a Maronna perza se vedette
a ogni fronna aiuto aiuto dicette.

“Frutto ‘e lupino mio, frutto ‘e lupino
arapete e annascunna lu mio bambino”.

“Vattenne!” lu lupino rispunnette
e forte forte li fronne sbattette.
Ah… Lupino tu ca fuste amaro assaie
ah… sempe cchiù amaro addeventarraie.
E doppo ca lu lupino se ‘nzerraie
Maria a n’albero ‘e pigne tuzzuliaie.

“Frutto ‘e pignuolo mio, frutto ‘e pignuolo,
arapete e annascunna lu mio figliuolo”
E subbeto lu pignuolo s’arapette
e mamma e figlio ‘nzino annascunnette.
Ah… reparate reparete Maria
Ah… ca li giudeie so gghiute pe’ nata via.
E doppo ca lu Bambine se sarvaie
cu la manella santa lu carezzaie.

“Pignuolo ca puozz’essere beneritto
tu arreparaste a Ddio zitto zitto.
si bbuono e doce tu aviste lu core
de ‘ncienzo santo purtarraie l’odore.
Ah… e quanno lu Bambino se sarvaie
Ah… ‘na mana piccerella ‘nce lassaie
Ah… pignuolo tu che a Ddio t’arapiste
Ah… ce purtarraie la mana de Gesù Cristo.

[fonte: semialvento.forumfree.it]

 

Clicca per votare l'esibizione
[Voti: 0 Media: 0]