Saor

Canzone Veneziana

Versione originale della nota canzone veneziana “Saor” di Coller-Rusca eseguita dal Gruppo Folk S.Marco diretto dal maestro Luciano Frondi alla fisarmonica.

TESTO

Scarpe e calsetti, piatti e pironi,
porte e balconi, sa da freschin,
in ogni casea e soto el stramasso,
spande par tutto, l’odor da freschin.

Fame un piaser,
CORO: fame un piaser,
Fame un piaser,
CORO: fame un piaser,
cambia mestier…
NO!
So nato a Venezia
Go el pare pescaor,
per quindese giorni
se magna el saor.

Spini buei, gransi pestai,
fin caragoi sui muri ghe xe,
xciame che bria, come a teatro
dentro a sta casa, so come un gato,

Fame un piaser,
CORO: fame un piaser,
Fame un piaser,
CORO: fame un piaser,
cambia mestier…
NO!
So nato a Venezia
go el pare pescaor,
per quindese giorni
se magna el saor.

Cogoi mastei, criei par go,
rede parangai, che casa che go
in tera bagna, caemo ea trata
dall’ umidità crese ea saata

Fame un piaser,
CORO: fame un piaser,
Fame un piaser,
CORO: fame un piaser,
cambia mestier…
NO!
So nato a Venezia
go el pare pescaor,
per quindese giorni
se magna el saor.
per quindese giorni
se magna el saor.

Clicca per votare l'esibizione
[Voti: 0 Media: 0]